Accordo per la ripresa 2015

Spazio dedicato al Dott. Federico Giuliani, referente del network www.consulentiaziendaliditalia.it per la provincia di Ancona.

La legge di stabilità per l’anno 2015, ha previsto una nuova moratoria per i mutui e i finanziamenti a favore delle famiglie e delle piccole imprese ed entro il 31 marzo 2015 doveva essere approvato il protocollo di intesa tra Ministero e banche (e che è stato effettivamente approvato), contenente le modalità di accesso alla moratoria.

Fra le altre opportunità, questo Accordo concede la possibilità ad imprese e privati di SOSPENDERE i FINANZIAMENTI in essere o di ALLUNGARNE LA DURATA residua.

PRESUPPOSTI
Per l’accesso alla sospensione dei finanziamenti o all’allungamento della durata residua dei mutui si devono verificare le seguenti condizioni:
-non avere in essere posizioni debitorie in sofferenza;
– non avere in essere inadempienze probabili o esposizioni scadute o sconfinanti da oltre 90 gg;
– non aver già richiesto la sospensione o l’allungamento nei 24 mesi precedenti la presentazione di una nuova richiesta

SOSPENSIONE DEI FINANZIAMENTI IN ESSERE
Consiste nella possibilità di sospendere per 12 mesi il pagamento della sola quota capitale dei finanziamenti a medio lungo termine (leasing compresi), anche se agevolati o perfezionati a mezzo di rilascio di cambiali.
Durante il periodo di sospensione il contribuente sarà quindi tenuto al pagamento periodico della sola quota interessi

ALLUNGAMENTO DELLA DURATA RESIDUA DEI FINANZIAMENTI
Consiste nella possibilità di allungare la durata residua dei mutui e del credito a breve termine. L’allungamento può essere richiesto per un periodo massimo pari al 100% della durata residua del finanziamento con il limite massimo di 3 anni per i mutui chirografari e di 4 anni per quelli ipotecari e per una durata massima di 270 gg per il credito a breve termine.

COSA FARE
Per attivare la nuova moratoria sarà necessario rivolgersi alla propria banca, verificare che sia fra quelle aderenti all’Accordo e presentare la relativa richiesta che sarà valutata mediamente nei 30 gg dalla richiesta.

E ricorda, il network di professionisti più grande d’Italia è sempre a tua disposizione per una consulenza privata GRATIS, per analizzare lo stato della tua azienda, per trovare una soluzione alla crisi o semplicemente migliorarne il controllo e la gestione o, ancora, per cercare di aumentare i tuoi clienti, ti basta contattarci su http://www.imprenditoreitaliano.it/consulenze-gratis/

Potrebbero interessarti anche...

Utilizziamo cookie tecnici per fornire una migliore esperienza di navigazione nel sito, compresi cookie di maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi