ristrutturazione debiti e soluzioni crisi aziendali

SERVIZIO 1

ristrutturazione debiti

Ristrutturazione debiti e soluzioni crisi aziendali

Un servizio che ti permetterà di farti trovare da clienti che necessitano:

  1. – di gestire e ristrutturare i debiti con le banche e le società finanziarie
  2. – di gestire e ristrutturare i debiti con Fisco, Enti previdenziali e Fornitori
  3. – la richiesta di rimborso delle somme versate alle banche ex sentenza cassazione
  4. – di concludere gli accordi di ristrutturazione del debito
  5. – di predisporre ed attuare piani di risanamento aziendale
  6. – di proteggere il patrimonio personale

Moltissime aziende (quasi tutte) hanno problemi di questo tipo e poter dare loro una risposta significa fidelizzare il cliente e guadagnare di più.
Clicca qui per vedere la spiegazione del servizio PASSO PASSO.

servizi

Compila i campi per avere GRATIS,tutte le Informazioni che Desideri
Nome

(obbligatorio)

Email

(mail valida richiesta)

Telefono

(obbligatorio)

Città

(obbligatorio)

Messaggio
Cliccando sul tasto verde dichiaro di aver letto e accetto la politica di privacy.

NON riceverai MAI Spam e potrai Cancellarti in qualunque momento con 1 Semplice Click! Entro 48 ore riceverai tutte le informazioni richieste.

Moltissime aziende (quasi tutte) hanno problemi di gestione e ristrutturazione dei debiti (con banche, fisco, inps o fornitori) e poter dare loro una risposta significa fidelizzare il cliente guadagnare di più.

Guarda che tipo di servizio potresti dare ai tuoi clienti affiliandoti alla nostra struttura

Guarda che cosa potresti fare per il tuo cliente:

Il servizio funziona in questo modo:

contattare

Passo 1)

Attraverso l’analisi dei tuoi clienti e tramite i contatti che riceverai attraverso il network si potrebbero sviluppare opportunità di risanamento aziendali e ristrutturazioni debiti.

Passo 2)

spiegazione
Se il contatto proviene dalla tua zona, affiancato da un responsabile del network esperto in Ristrutturazioni Debiti, fornirai una prima consulenza gratuita per ispezionare la reale situazione dell’azienda e per valutare quale sia la scelta migliore, se ci sia la possibilità di risanare l’azienda o no.
Se il contatto non proviene dalla tua zona potresti comunque essere coinvolto nella ristrutturazione qualora il network necessiti delle tue specifiche capacità professionali. Ricorda che in un risanamento occorre sempre avere una pluralità di competenze specifiche e quindi anche un team completo di professionisti che si occupino del risanamento in ogni ambito a 360°

Passo 3)

Analizzata attentamente la crisi aziendale, si passa alla costituzione della mini-unit di professionisti che seguiranno la ristrutturazione.
Se il cliente si è rivolto direttamente a te, sarai tu a spiegare il funzionamento del servizio, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti contrattuali ed economici, farai firmare il contratto al cliente e spiegherai i passi che si seguiranno in tutta la fase di ristrutturazione.
Il compenso pattuito si divide in parti uguali tra tutti i professionisti che fanno parte della mini-unit costituita. Generalmente si richiede al cliente un importo per la ristrutturazione del 3 % dell’importo fatturato (es. se l’importo dei debiti da ristrutturare sarà di 1.000.000 euro il compenso che il cliente dovrà pagare sarà di 30.000 euro). L’importo dovrà essere pagato per l’1,5% in rate mensili sulla base del tempo previsto per sviluppare e presentare il piano di ristrutturazione (nello stesso es., ipotizzando un piano della durata di 8 mesi, il cliente dovra pagare (1.000.000 x 0.015)/ 8 mesi= 1875 euro al mese.
Questo importo sarà dovuto in qualsiasi caso, mentre il restante 1,5% (15.000 euro) sarà dovuto, in un’unica soluzione alla fine, solo se il team riuscirà a perfezionare il piano di risanamento.
Questo aspetto è fondamentale perché noi non dobbiamo vendere fumo ma DARE RISULTATI. Se non ci riusciamo il cliente dovrà pagarci l’1,5% di quanto prospettato. Questa garanzia molto importante dovrai spiegarla bene al cliente.
Qui di seguito ti riportiamo un caso concreto molto semplice che abbiamo assunto di recente:

Il Cliente Rossi presenta questa situazione:
Incagli con il ceto bancario 800.000 euro
Debiti verso fornitori arretrati da definire 150.000 euro

Totale debito da ristrutturare 950.000 euro

Dall’analisi dei dati emerge quanto segue:

a) attualmente l’azienda produce abitualmente un flusso di cash flow sufficiente a sopportare il rimborso rateale di gran parte del debito pregresso;

b) le banche hanno promosso delle azioni esecutive sia su beni immobili dell’azienda sia su beni immobili personali che hanno un valore di molto superiore al debito;

c) da un primo colloquio con gli Istituti di credito è emersa la loro volontà di proseguire nell’esecuzione senza concedere dilazioni o sconti di capitale;

d) il nostro esperto di computisteria bancaria dall’analisi degli estratti conti forniti dal cliente evidenzia che le banche hanno applicato interessi ultralegali ed anatocistici (ti anticipiamo che quasi tutti i rapporti dopo la sentenza n°24418 del 02 Dicembre 2010, in epoca antecedente al 2000 presentano questa patologia) per un importo di circa 600.000,00.

esempio piano

Dopo il consulto del nostro staff abbiamo deciso il seguente piano:

1) nomina di un perito di parte per la stima dei beni immobili esecutati con contestuale valutazione di possibili frazionamenti. Ciò al fine di poter individuare dei beni, da offrire in esecuzione, che abbiano un valore pari al debito liberando così tutti gli altri immobili;

2) Istanza al Giudice delle Esecuzioni per richiedere la riduzione della garanzia e liberare così dei la grande maggioranza dei beni immobili;

3) Contestuale citazione delle banche in Tribunale (era prima dell’entrata della normativa sulla mediazione) per il rimborso degli interessi ultralegali ed anatocistici;

4) Avvio di una trattativa stragiudiziale con le banche, che questa volta si sono sedute al tavolo con un altro approccio, avente come obiettivo:

a. Lo stralcio di una consistente parte del debito a compensazione della rinuncia, da parte del cliente, all’azione legale per interessi ultralegali ed anatocistici;

b. La rateizzazione a dieci anni della parte residua offrendo a garanzia un bene immobile dello stesso valore del debito rateizzato;

5) Accordo stragiudiziale con i fornitori. Sono stati divisi in due categorie: quelli da cui il cliente non dovrà più approvvigionarsi, che ammontano a circa 60.000 Euro; e quelli che invece sono attuali fornitori che sono circa 90.000 Euro. Ai primi è stato offerta una rateizzazione cambiaria pari al 70% del debito a 24 mesi. Ai secondi invece si è offerto a fronte di una rateizzazione, senza rilascio di titoli di credito, del 100% del vecchio debito, il pagamento in contanti delle nuove forniture.

6) Il piano marketing, il piano industriale ed il Business Plan presentato alle banche e ai fornitori dimostra che il cash flow prodotto in futuro dall’azienda è ampiamente capiente per coprire il fabbisogno di cassa per il rimborso rateale di tutti i debiti.

ristrutturazione debiti

Ecco un altro servizio da offrire all’interno di una ristrutturazione debiti

ANALISI DELLE ANOMALIE BANCARIE

Passo 4)

Una volta definiti i termini contrattuali, se si tratta di un tuo cliente sarai tu a relazionarti direttamente con lui per raccogliere tutte le informazioni necessarie per l’elaborazione di un piano di ristrutturazione
Se sei invece coinvolto nella mini-unit come specialista dovrai intervenire durante le fasi del piano che interessano la tua sfera professionale.

Passo 5)

piani
Tutte le informazioni da te raccolte saranno poi girate alla nostra struttura che provvederà ad elaborare tre possibili piani di ristrutturazione, supportati con piani industriali, piai marketing e business plans.
Tutti gli elaborati saranno poi inviati e condivisi con te affinchè tu li presenti al tuo cliente COME SE LI AVESSI PREDISPOSTI TU PERSONALMENTE.

Passo 6)

affianco
Quando il cliente avrà deciso di partire con il piano, firmandolo per approvazione, la trattativa con i creditori la porterai avanti tu in autonomia anche se noi saremo al tuo fianco in ogni momento e per qualsiasi chiarimento e per guidarti passo passo nel decidere cosa fare, come farlo e come comportarsi. Se tu lo riterrai opportuno potremmo affiancarti fisicamente accompagnandoti agli incontri con i creditori o altri soggetti durante le varie fasi della trattativa.

Utilizziamo cookie tecnici per fornire una migliore esperienza di navigazione nel sito, compresi cookie di "terze parti" per funzioni statistiche anonime e per attivare le funzioni di "social plugin". Non utilizziamo cookies di profilazione per inviare messaggi pubblicitari. Cliccando su "ok" o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi